Terremoto: gli angeli con la coda

Nel terremoto del 24 agosto in primo piano anche i cani, protagonisti di storie commoventi, bisognosi di aiuto, ma anche veri eroi a quattro zampe.
angeli con coda

L’ondata di commozione e partecipazione collettiva che ha fatto seguito al sisma del Centro Italia ha coinvolto anche i nostri amici animali. Tante, infatti, le storie commoventi di cani coinvolti nel disastro. Storie di attaccamento disperato al proprietario, come quella di Flash, il cocker immortalato dalle telecamere mentre per ore veglia il feretro del padrone. O quella del maltesino bianco, che non lascia il suo proprietario nemmeno sul letto di ospedale. O quella ancora di Bravo, il maremmano che ha continuato a proteggere la propria famiglia anche se la casa era completamente distrutta.
 
Ma i cani e gatti  terremotati sono bisognosi di aiuto e cure, al pari dei loro proprietari. Lo sforzo dei volontari si è rivolto pertanto a salvare anche i “migliori amici dell’uomo”: cani e gatti estratti vivi dalle macerie, vivi ma feriti, completamente disorientati ed impauriti, affamati o disidratati. Per questo, a pochi giorni dal sisma e a ridosso delle tendopoli sono comparse le ambulanze veterinarie, mezzi di soccorso specificatamente attrezzati per visitare, assistere e salvare gli animali delle zone colpite, e fornire loro tutte le cure necessarie a superare i momenti immediati dell’urgenza.
 
Il terremoto ci ha fatto anche capire che i cani sono i veri eroi dei nostri giorni. È il caso di Leo, il labrador nero della polizia di stato, che ha salvato la piccola Giorgia e che, per questo, è diventato il cane più famoso d’Italia, tanto da essere ricevuto da Papa Francesco. Ma è anche il caso di Rudy, pastore tedesco che ha salvato la sua “padroncina”; o di Corto, il labrador che ha estratto dalle macerie un’intera famiglia.
 
Tante storie, dunque, che nei giorni drammatici del dopo-sisma hanno avuto come protagonisti i nostri quattro zampe: silenziosi eroi al di sopra di ogni polemica, più efficaci delle tecnologie e sempre capaci di trasmettere positività e fiducia nel futuro. Praticamente angeli con la coda!


monge terremoto

Un aiuto per i nostri amici a quattro zampe vittime del Terremoto
Nelle ultime settimane le notizie del terribile terremoto che ha colpito le zone del Centro Italia hanno turbato le coscienze di tutti noi. Oltre a stringerci con cordoglio intorno alle tantissime famiglie coinvolte da questa catastrofe, vogliamo dare il nostro contributo per aiutare i loro piccoli amici a quattro zampe che sono rimasti senza casa.
Tramite l’Associazione “Sguinzagliati” di Senigallia, Monge & C SpA donerà all’Associazione Animalista L.A.V. Italia tre bancali di petfood Monge Superpremium, Special Dog e Lechat.
I prodotti saranno consegnati gratuitamente da Autotrasporti Balduin Mauro e partiranno dalla nostra Sede di Monasterolo di Savigliano mercoledì 7 settembre, e consegnati sabato 10 al deposito di Rieti.
La famiglia Monge, con tutti i suoi collaboratori, è vicina alle popolazioni colpite da questo tragico evento.

BADIALI 1
via Cittadini 2 - 48018 Faenza (RA)
Tel. 0546 623892
dal LUNEDI' al SABATO 8.30-19.30 ORARIO CONTINUATO
info@badialipetfood.it
BADIALI 2
viale G. Marconi 30/1 (Centro Marconi)  - 48018 Faenza (RA)
Tel. 0546 25502
dal LUNEDI' al SABATO 8.30 - 19.00 ORARIO CONTINUATO
info@badialipetfood.it